Tre attività, vuote da tempo, saranno affidate in comodato d’uso gratuito dal comune. Tutti i dettagli per partecipare al bando Aprire un’attività, in pieno centro storico, senza spendere soldi per l’affitto. A Chiari non è un miraggio, ma una realtà, anche piuttosto consolidata. Torna, per il terzo anno consecutivo, ‘Sto@Chiari’: il progetto del comune che prevede il riuso temporaneo di spazi commerciali vuoti da anni. I negozi, affidati dai proprietari all’amministrazione comunale, saranno concessi in comodato d’uso gratuito per sei mesi (da ottobre a marzo) a patto che vengano destinati a esposizioni, laboratori, iniziative culturali e imprenditoria innovativa. Il bando, presentato martedì mattina e pubblicato sul sito del comune, è relativo a un ex ufficio, della superfice di 50 metri quadri in via Marengo, e due spazi commerciali (di 45 e 70 mq) di via Cortezzana. Ai proprietari dei negozi verranno corrisposti, dal comune, 200 euro a titolo di riconoscimento, mentre ai nuovi inquilini non viene chiesto di pagare alcun affitto: dovranno solo provvedere alle spese di manutenzione ordinaria, in tutto tre euro al giorno. Alla gara possono partecipare artigiani, artisti, designer, associazioni culturali, onlus e gruppi informali, purché riconosciuti, attivi a Chiari e non solo, capaci di attrarre un pubblico differenziato e progetti di valorizzazione del territorio. Per presentare le domande c’è tempo fino al primo ottobre. L’iniziativa è stata ideata nel 2015, per cercare di arginare il progressivo svuotamento del centro storico, e grazie alla collaborazione con l’associazione Temporiuso ha già coinvolto una quindicina di operatori.

close

Non perderti la nostra nuova offerta!

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]