Dall’Albero di Natale di Storo a Pisa, ai Mercatini e al Presepe vivente di Cimego, a Natale in Strada A Pieve Di Bono e all’inaugurazione dei presepi: per la Valle del Chiese il Ponte dell’Immacolata si è trasformato in un fine settimana ricco di grande attività sia sul piano della promozione sia su quello dell’offerta turistica. Sabato sera l’accensione dell’Abete Rosso ha richiamato migliaia di persone in piazza XX settembre, nel cuore del salotto buono di Pisa, proprio dinnanzi allo storico Municipio. E dopo le espressioni di stupore e gli applausi che hanno caratterizzato l’accensione delle luci-addobbo, vi sono stati gli scambi di auguri tra Pisa tra l’assessore al Turismo Paolo Pesciatini e la delegazione della Valle del Chiese con il sindaco di Storo Luca Turinelli, il vicesindaco Stefania Giacometti, Diego Decarli e Frank Salvadori in rappresentanza di Daiana Cominotti, Presidente del Consorzio Turistico. Insomma l’abbinamento tra la Valle del Chiese e Pisa ha segnato una nuova importante tappa del rapporto nato tre anni fa grazie a Pisa Sporting Club. È stato Riccardo Silvestri a ricordare la positiva collaborazione nata tre anni fa in rappresentanza del presidente Giuseppe Corrado, impegnato al seguito della squadra in Piemonte vincente 3-1 con la U23 della Juventus nel turno di Campionato di Lega Pro. Sono state oltre 1.500 le abbondantissime porzioni di polenta carbonera cucinate e distribuite dai Polenter di Storo. Una proposta talmente apprezzata che per oltre due ore non era difficile vedere persone percorre Corso Italia con in mano i piattini della Polenta, da far gustare anche ad amici e familiari. E va segnalato che i Polenter hanno operato in piena autosufficienza, nel recinto brandizzato Valle del Chiese – Trentino, utilizzando sia piatti sia posate totalmente ecologiche e biodegradabili. Un gesto particolarmente apprezzato dall’amministrazione comunale. Una grande promozione per il Trentino, benedetta dall’assessore provinciale al Turismo Roberto Failoni, anche perchè pubblicizzata come appuntamento di apertura del Calendario natalizio di Pisa e del suo littorale su migliaia di manifesti e dépliant. Un regalo dell’assessore comunale Paolo Pesciatelli, che peraltro ha già condiviso ulteriori idee con Storo e il Consorzio in tema di gastronomia e di promozione mare-montagna. Ma se la trasferta in Toscana ha portato ottimi risultati non meno lusinghiero è il bilancio degli eventi in Valle del Chiese. Nel Ponte dell’Immacolata i Mercatini di Natale e il presepe vivente allestiti a Quartinago – Cimego hanno attirato molti visitatori, la gran parte turisti. E la sera le opportunità di divertimento si sono trasferite a Pieve di Bono con Natale in Strada mentre a Daone sono stati inaugurati i Presepi nelle vie della borgata. Il Calendario dell’Avvento si conferma momento importante nelle ultime settimane dell’anno per l’ambito turistico del Trentino, collocato tra il Lago d’Idro e le Dolomiti di Brenta. E a rendere ancora più intrigante l’opportunità di trascorrere qualche giorno di vacanza a Natale o per Capodanno vi l’inedita offerta di vacanza invernale per le famiglie grazie alla possibilità di sciare a Bolbeno (sci alpino) e al centro fondo Le Brume a Valdaone (sci nordico) ma anche alla calorosa accoglienza, patrimonio tradizionale di Hotel, B&B, Agritur, Pensioni e Case vacanza della Valle del Chiese. Una vacanza a misura di famiglia e al costo ideale per una famiglia. Con la possibilità di modulare i soggiorni da due a sette giorni, di poter godere anche di escursioni con le ciaspole o di scialpinismo per i più esperti, di rilassarsi nell’Acqua Club – Centro natatorio a Condino (Borgo Chiese). E di godere di un fine settimana lungo con la possibilità di sciare già il venerdì sera in notturna o in tutta tranquillità nella giornata di lunedì.

close

Non perderti la nostra nuova offerta!

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]