Lettera aperta all’Assessora alla cultura

Gentile Assessora Laura Castelletti, ci siamo accorti di come l’iniziativa Musei gratis, vissuta l’ultima settimana di dicembre dello scorso anno, sia stata percepita con entusiasmo dai visitatori. Questa è la dimostrazione di come il desiderio di impossessarsi e, quindi, scoprire il valore del patrimonio culturale sia presente in molti cittadini. Compito di ogni amministrazione con gli enti competenti, è quello sì di salvaguardare il patrimonio culturale ma anche di favorire l’approccio e l’avvicinamento dei cittadini alla cultura, alla storia, all’arte. Troviamo fondamentale creare le occasioni opportune per connettere l’arte verso chiunque e, collegandoci ad esperienze oltre i nostri confini, ci possiamo confrontare con città come New York o Londra, dove i musei vengono lasciati aperti a chiunque e tutto l’anno, dando la possibilità al visitatore di decidere se lasciare un’offerta o meno; in Spagna la gratuità viene concessa a chi si trova in una famiglia numerosa o è disoccupato, per arrivare all’India ed alla Russia che creano condizioni di accesso vantaggiose ai soli residenti. Queste alcune formule applicate e, a nostro parere, meritevoli di essere prese in esame per valutarne l’opportunità di crearne di simili o nuove per Brescia. Quale significato possiede questo nostro suggerimento? Cogliamo le intenzioni positive dell’amministrazione che, con quest’ultima e simili operazioni, si batte affinché chiunque possa affinare il gusto della bellezza e della storia e, riscontrandone il successo, ci troviamo però a dover fare i conti con l’affollamento delle sale. Ogni spazio museale viene allestito per trasmettere la propria idea culturale e, fuor di alcun dubbio, studiato per farlo percepire fino in fondo; siamo certi che in situazioni straordinarie dove una moltitudine di persone crea l’effetto saldi di fine stagione, ogni significato che il Museo trattiene vada a perdersi. Per questo motivo Le chiediamo se si trova d’accordo con noi sull’opportunità di valutare con un confronto ampio e plurale l’apertura gratuita dei musei cittadini per tutti i residenti bresciani per tutto l’anno. Ci si può così impegnare insieme nella ricerca di un modo alternativo all’attuale, aprendo il più possibile i luoghi gestiti da Fondazione Brescia Musei e favorendo tutto l’anno un accesso a questi luoghi straordinari a tutta la cittadinanza. Ogni bresciano, conoscendo le bellezze di cui può godere, potrà diventare così, non solo cittadino consapevole, ma anche ambasciatore/ice di cultura. Guido GhidiniCapogruppo in Loggia M5S.

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net

COMPRO, VENDO, CERCO, SCAMBIO