Istruzione: un milione in piu’ per apprendistato primo livello e 7 milioni per lombardia plus

Da Regione Lombardia un altro milione di euro per finanziare l’Apprendistato di Primo Livello, misura che sta riscuotendo particolare successo ed è inserita nel percorso per il conseguimento della qualifica e del diploma IeFP (Istruzione e Formazione Professionale), del certificato IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) e del diploma di istruzione secondaria. Il milione in più si aggiunge agli 11,5 già completamente utilizzati per le 2060 doti prenotate, da maggio 2018 a oggi. Il decreto con cui è stato ratificato il nuovo stanziamento consentirà ad altri 170 studenti di accedere all’apprendistato. “Regione Lombardia crede in una formazione professionale, sulla quale gravitano circa 65.000 studenti, che protende per sua natura verso il lavoro”, ha dichiarato l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli. “Fra gli strumenti che da tempo la Regione ha messo in campo con successo nella filiera dell’offerta formativa per trasformare il modello educativo tradizionale nel sistema duale, che integra la formazione con il lavoro, l’apprendistato costituisce lo strumento centrale. Puntiamo con decisione sull’apprendistato duale come mezzo distintivo della stretta e necessaria relazione fra la scuola e il mondo del lavoro. Per questo siamo felici che i risultati conseguiti dalla nostra politica ci abbiano spinto a erogare nuove risorse”. “Si tratta di risultati straordinari – ha spiegato Rizzoli – se pensiamo che in Lombardia nell’anno formativo 2013/2014 gli apprendisti di I livello erano appena un centinaio, nell’anno formativo 2018/2019 sono cresciuti oltre la soglia eccezionale di 2.000 unità, che quest’anno supereremo ampiamento consentendo così l’acquisizione di un titolo di secondo ciclo con metà della formazione ordinamentale svolta direttamente nel luogo di lavoro in azienda. Con un secondo decreto, sono stati aperti i bandi per la realizzazione delle iniziative Lombardia Plus 2019/2020, che porta in dote uno stanziamento complessivo di 7 milioni. Si tratta di un catalogo di offerte più flessibili e specialistiche, che si affiancano alla filiera di istruzione, formazione e lavoro. “Lombardia Plus nasce per rispondere prontamente alle esigenze di famiglie e imprese in un contesto dove la richiesta di competenze e professionalità è sempre più varia, a volte di nicchia e soprattutto in rapido mutamento”, ha commentato l’assessore regionale a istruzione, Formazione e lavoro Melania Rizzoli. “Per questo – ha proseguito – la flessibilità dell’offerta di Regione Lombardia è strutturata per intercettare le trasformazioni sempre in atto nel mercato del lavoro”. Lombardia Plus si articola in due linee: una Linea ‘Cultura’, finanziata con 5 milioni, che sostiene percorsi anche biennali nei settori legati alla valorizzazione del patrimonio culturale, alla cultura e allo spettacolo, ai mestieri della tradizione, all’artigianato artistico, destinati a disoccupati dai 16 ai 29 anni. E una Linea ‘Smart’ dotata di 2 milioni di euro, per la realizzazione di percorsi di specializzazione fortemente orientati all’inserimento lavorativo e all’innovazione tecnologica e dei processi: questa è destinata a disoccupati dai 16 fino ai 35 anni, con particolare attenzione ai target più sensibili, con titoli di studio deboli. Al bando possono partecipare gli enti accreditati a Regione Lombardia per la formazione.

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]