Sviluppo o recessione? Questa la domanda che Confartigianato ha posto al viceministro all’Economia Massimo Garavagali, convenuto presso l’auditorium della sede di Confartigianato di via Orzinuovi 28 a Brescia intervistato da Nicola Saldutti del Corriere della Sera. A stimolare nel dibattito il viceministro Gravaglia, il presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti, introdotto dal segretario generale di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale Carlo Piccinato. Nonostante l’oggettiva difficoltà economica internazionale, il viceministro dell’Economia rileva “obiettivo positivo le 200mila partite iva in più – recente dati del Mef e poi il gettito di 1,3 miliardo in più con la fatturazione elettronica a regime”. Il presidente Massetti ha criticato in particolare l’articolo 10 del “Decreto Crescita” che penalizzerebbe proprio le Pmi a favore delle imprese più grandi, con una norma che trasforma in sconto gli incentivi per l’efficienza energetica e che, così formulata, escluderebbe dal mercato proprio le piccole imprese. Dal canto suo il viceministro ha scongiurato con un secco no l’ipotesi dell’aumento dell’Iva e l’impegno a sostenere maggiormente le piccole e medie imprese, come richiesto con forza dal presidente Massetti. Infine, l’Europa, anche qui, la sfida delle imprese e dell’economia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]