Fondazione poliambulanza premiata dal politecnico di milano

Nuovo riconoscimento del Politecnico di Milano a Fondazione Poliambulanza per il suo impegno nell’informatizzazione dei percorsi clinici. L’istituto bresciano ha vinto il premio del prestigioso ateneo milanese “Innovazione Digitale in Sanità 2019” – sezione Impact – con il progetto Le Tecnologie “mobile” nella gestione clinica ospedaliera. Si tratta di un’iniziativa volta a premiare quei progetti che negli ultimi 5 anni hanno apportato un’innovazione permanente a livello di sistema, ottenendo un significativo successo in termini di impatti e risultati. Tutte le soluzioni in mobilità sono oggi ampiamente consolidate all’interno di Poliambulanza e rappresentano un normale strumento di lavoro per gli operatori sanitari che sono costantemente coinvolti nei processi di innovazione. I percorsi di cura e gestione dei pazienti sono migliorati significativamente sia in termini di qualità clinica che di sicurezza, completezza e affidabilità delle informazioni a disposizione del personale sanitario. “L’adozione di strumenti di supporto decisionale, disponibili direttamente al letto del paziente, ha permesso la riduzione del rischio clinico, una maggiore rapidità nella presa in carico delle criticità e una migliore appropriatezza prescrittiva, riducendo le indagini diagnostiche che rappresentano costi rilevanti per la collettività, – afferma Umberto Cocco, Direttore Operativo di Fondazione Poliambulanza -. Tutte le informazioni necessarie per la cura dei pazienti sono disponibili su tablet e altri dispositivi mobili. Il personale medico può così consultarle in qualunque luogo dell’ospedale”. “Siamo onorati di questo importante riconoscimento – aggiunge Alessandro Triboldi, Direttore Generale di Fondazione Poliambulanza – che va nella direzione di premiare la strategia di Digital Transformation dell’Ospedale offrendo la massima qualità e affidabilità a chi si rivolge alla nostra struttura”. Contribuiscono alla riduzione del rischio clinico il riconoscimento univoco del paziente, dei campioni biologici, delle sacche trasfusionali e il controllo delle prescrizioni e somministrazioni dei farmaci (paziente, principio attivo, orari, forma farmaceutica, vie di somministrazione). Un sistema di “Alert” inoltre segnala possibili allergie, interazioni tra principi attivi, duplicazioni della terapia ed eventuali anomalie nei dosaggi. Nell’ambito dell’informatizzazione dei processi di cura riveste un ruolo importante l’automazione dei sistemi di stoccaggio e distribuzione dei farmaci ai reparti e la preparazione degli anti-tumorali effettuata da sistemi robotizzati. Un nuovo prestigioso riconoscimento per Poliambulanza, riconosciuta ancora una volta come un’avanguardia a livello nazionale, che può così fornire servizi e prestazioni sanitarie sempre più sicure e di facile accesso.

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net