“Il Piano Caldo dell’ATS di Brescia anno 2019”

L’arrivo del caldo estivo può comportare effetti negativi sullo stato di salute della popolazione, in particolare delle persone anziane, dei bambini e di coloro che soffrono di particolari patologie. Le ondate di calore si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione. L’analisi del contesto locale ha permesso ad ATS Brescia la stratificazione della popolazione in 14 fasce a rischio crescente di mortalità in relazione alle ondate di calore; del 1.176.384 assistiti al 31/12/2018, n. 63.182 rientrano nelle fasce di rischio alto e molto alto (6-9 e 10-13). Per tutelare le persone più fragili, l’ATS di Brescia ha realizzato un piano volto a prevenire gli effetti negativi delle ondate di calore, la cui efficacia è possibile grazie alla messa in atto azioni mirate da parte di diversi attori: strutture ospedaliere e sociosanitarie, Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Famiglia, amministrazioni comunali, aziende private con il coinvolgimento dei Medici Competenti, e associazioni del Terzo Settore. Un ruolo importante lo svolge altresì la comunità locale attraverso l’adesione alla cultura della “prossimità” ossia alla solidarietà nei confronti del prossimo. Per orientare la popolazione verso i servizi più adeguati a risolvere problematiche legate all’emergenza caldo è stato attivato il numero verde 800.99.59.88, in gestione ad AUSER, che risponde 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Sul sito di ATS Brescia è presente inoltre materiale informativo rivolto a diverse categorie di soggetti a rischio e le previsioni meteorologiche per Brescia e provincia messe a disposizione, fino al prossimo 15 settembre, dal Ministero della Salute e da ARPA Lombardia.

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]