Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, il giorno dopo l’assegnazione a MilanoCortina dei Giochi Olimpici invernali 2026, e’ intervenuto da Losanna, via telefono, agli Stati Generali della Ricerca e Innovazione organizzati a Palazzo Lombardia. Il suo entusiasmo e’ ancora alle stelle: “Abbiamo dimostrato come Lombardia e Veneto abbiano saputo fare sistema e che con questa modalità di lavoro si può ottenere qualunque risultato”. “Insieme al Veneto, al Comune di Milano, a Cortina d’Ampezzo, alla Valtellina e al Trentino – ha proseguito Fontana – abbiamo saputo dare dimostrazione di fare rete e mi auguro che questo modello possa essere utile anche ad altre realtà per fare rete e fare in modo che questo sistema possa essere copiato. Un sistema fondato sulla concretezza, sulla collaborazione sul bene pubblico nel vero senso del termine, non a parole ma nei fatti”. “Abbiamo vinto – ha continuato il governatore della Lombardia – perché abbiamo saputo mostrare un mondo diverso: invece dei soliti paludamenti tipici, espressione di burocrazia e gerontocrazia, abbiamo presentato come testimonial le nostre campionesse, ragazze giovani fresche, sincere che hanno saputo creare e suscitare entusiasmo e lo hanno trasmesso anche ai membri del Cio che poi dovevano votare”. “Noi dobbiamo guardare in quella direzione – ha concluso il presidente Fontana – portando freschezza, entusiasmo e concretezza nel modo di lavorare per prepararci a questo grande appuntamento con le Olimpiadi”.  “Dopo ‘sogniamo insieme’, ora ‘lavoriamo insieme’. Lo storico risultato ottenuto a Losanna è la conferma di come l’Italia, quando trova unita’ d’intenti e spirito di squadra, riesce a centrare anche obiettivi che sembravano irraggiungibili”. Lo ha detto l’assessore regionale allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi, intervenendo questa mattina, a nome della Giunta, durante i lavori del Consiglio regionale della Lombardia, per sottolineare l’importanza della conquista da parte di ‘Milano-Cortina’ delle Olimpiadi invernali 2026. Nel ringraziare i rappresentanti delle Regioni Lombardia e Veneto, dei Comuni di Milano e Cortina, del Governo e del Coni, l’assessore Cambiaghi ha aggiunto che adesso si passa alla ‘fase 2′, quella “di scendere in campo con la stessa determinazione e professionalita’ per realizzare tutto cio’ che e’ necessario in vista del 2026”. I componenti della Giunta e i consiglieri regionali hanno quindi posato insieme per una foto che li ritraeva con la bandiera della candidatura olimpica ‘Milano-Cortina 2026’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]