Al forum di Cernobbio si è parlato di autonomia

“Sono disponibile ad incontrarci per affrontare la discussione sull’autonomia, pero’ si mettano da parte i pregiudizi e si riparta dal lavoro già fatto: è questa una questione dalla quale non possiamo prescindere, dal momento che abbiamo lavorato bene negli scorsi mesi, portando avanti una serie di confronti tecnici proficui con i Ministeri. Ripartiamo anche dall’accordo che era già stato sottoscritto da parte del ‘Governo-Gentiloni’, attraverso il sottosegretario Bressa, con i governatori delle tre regioni e dalla procedura prevista da quell’accordo”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, partecipando oggi alla 44° edizione del Forum Ambrosetti a Cernobbio (CO). Il governatore della Lombardia si è confrontato con i presidenti di Emilia Romagna, Stefano Bonaccini; della Liguria, Giovanni Toti e della Campania, Vincenzo De Luca. “Ricominciamo la discussione tenendo conto dei punti fermi che siamo riusciti a individuare in questi mesi, altrimenti butteremmo via del tempo. Se la Lombardia chiede venti materie, però – ha puntualizzato il governatore – dal momento che è nell’alveo delle possibilita’ costituzionali, non vedo perché la nostra richiesta debba risultare più audace di quella di chi ne ha chieste soltanto quindici”. “Io definirei questa riforma con due parole: efficienza e responsabilità, ossia tentativo di migliorare la gestione della cosa pubblica a tutti i livelli e di responsabilizzare i governatori locali. Da qui bisogna ripartire – ha sottolineato Fontana – per portare avanti il processo dell’autonomia”. “In Regione Lombardia, sull’autonomia – ha concluso il presidente – abbiamo presentato ben due documenti, uno approvato al Consiglio regionale, l’altro sottoscritto al tavolo del ‘Patto per lo sviluppò, con tutti i portatori d’interesse delle varie categorie. Se ci aggiungiamo il risultato del referendum, poi, credo che una risposta ai cittadini lombardi la si debba per forza dare
Per imprese e professionisti “credito adesso”
E’ aperto il bando rivolto a imprese e professionisti ‘Credito Adesso’. L’iniziativa di Regione Lombardia e Finlombarda Spa mira a promuovere lo sviluppo di aziende e professionisti lombardi: 100 milioni di euro di finanziamenti (40 milioni da Finlombarda Spa su provvista della Banca europea per gli investimenti – Bei e 60 milioni dalle banche convenzionate) e accesso semplificato per tutte le imprese beneficiarie. “Con questa misura – ha commentato l’assessore allo Sviluppo Economico, Alessandro Mattinzoli – dimostriamo ancora una volta l’attenzione della Regione Lombardia verso le esigenze del nostro tessuto produttivo. Si tratta di un provvedimento che nasce e si sviluppa all’insegna della concretezza e della sburocratizzazione”. Potranno accedere al bando le pmi (imprese con meno di 250 dipendenti) e le midcap (imprese con piu’ di 250 e meno di 3.000 dipendenti) con sede operativa in Lombardia e minimo due anni di operativita’ nei settori manifatturiero, costruzioni, commercio all’ingrosso, servizi alle imprese, turismo-alloggio. La misura e’ aperta ai liberi professionisti, anche associati, che hanno avviato la propria attivita’ (professionale, tecnica o scientifica) in uno dei comuni della Lombardia. Devono risultare iscritti all’albo o collegio territoriale oppure a un’associazione professionale dell’elenco del Mise. I finanziamenti, concessi da Finlombarda Spa (40 %) e dagli istituti di credito aderenti (60 %) hanno importo minimo di 18.000 euro e massimo di 750.000 per le pmi, 1,5 milioni per le midcap e 200.000 per i professionisti. I beneficiari possono chiedere anche piu’ finanziamenti a patto che il totale dei finanziamenti ottenuti non superi gli importi massimi previsti. Ai finanziamenti e’ abbinato un contributo regionale in conto interessi. Per il mantenimento del contributo, sara’ effettuata una verifica a campione sulle spese sostenute. Non sono richieste commissioni, spese di istruttoria e garanzie reali. Da gennaio 2017 al primo semestre 2019 Credito Adesso ha gia’ finanziato 381 imprese per un valore di 119,4 milioni di euro. Le domande di partecipazione possono essere inoltrate solo su www.bandi.servizirl.it fino a esaurimento delle risorse finanziarie disponibili. E’ possibile scaricare il testo integrale dell’avviso pubblico dalla pagina dedicata a Credito Adesso su www.finlombarda.it.

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net