Il nord “dimenticato” dal governo

Non si può non mettere in evidenza il rischio concreto che il profondo Nord finisca ai margini dell’azione del nuovo Governo Conte. Più precisamente, le sei regioni attualmente presiedute da Governatori di centrodestra (Liguria, Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia), rischiano di non avere molta voce in capitolo sulle decisioni importanti che saranno prese dal nuovo esecutivo: e questo nonostante esprimano un peso economico e occupazionale estremamente significativo per la stabilità e la crescita del Paese. Ovviamente, qualsiasi giudizio è prematuro. Ciò che conterà saranno le misure concrete che il governo giallorosso prenderà nei prossimi mesi. A dirlo è la CGIA di Mestre.

Previous Article
Next Article

One Reply to “Il nord “dimenticato” dal governo”

  1. guerrini bernardino

    tutti sappiamo che l’unico grande problema della nazione Italia è il meridione nel suo insieme e visto da tutti i punti di vista: economico,sociale,delinquenziale. E non ditemi che non si deve fare di tutta l’erba un fascio, perché è un modo come un altro di eludere il discorso.
    Mi sono fatto la convinzione, visto l’atteggiamento della politica nei riguardi di tale problematica, che il parlamento non è altro che: ” UN ENTE PREPOSTO AL MANTENIMENTO DEL MERIDIONE” a scapito di tutta la nazione, dico tutta, meridione compreso.
    Per favore, dimostrtemi che sbaglio……………….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net