Ha preso il via domenica la stagione venatoria in Lombardia per gli oltre 53.000 cacciatori lombardi interessati, secondo i dati aggiornati al 2019. “L’attività venatoria e’ fondamentale – ha affermato l’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi – per l’equilibrio ambientale, una tradizione millenaria con un enorme indotto occupazionale. La Regione Lombardia sta lavorando per semplificare le norme, consentendo ai cacciatori di esercitare la propria attività in sicurezza e con meno burocrazia”. “Le principali novita’ di questi mesi – ha spiegato Rolfi – riguardano la riapertura dei roccoli e l’invio per posta dei tesserini. Abbiamo abrogato il limite di 55 giornate di caccia e consentito l’allestimento degli appostamenti temporanei anche nella giornata precedente l’esercizio della caccia. Continueremo a lavorare con le associazioni di categoria per semplificare il sistema”.

close

Non perderti la nostra nuova offerta!

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]