“L’Asst Valcamonica dispone di due mammografi digitali con tomosintesi, uno acquistato nel settembre 2010 e aggiornato a febbraio 2017; l’altro con tomosintesi hologic acquistato e installato a marzo del 2019”. Lo precisa l’assessore al welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, che illustra come in Lombardia la dotazione tecnologica, le tecniche chirurgiche e i percorsi di assistenza per curare i tumori alla mammella siano in continua evoluzione. “In questa ASST, negli ultimi anni – aggiunge l’assessore Gallera – la riorganizzazione dell’attivita’ senologica ha consentito di ridurre la percentuale di reinterventi al di sotto del 10% consentendo di completare l’iter diagnostico terapeutico nel corso del primo episodio di ricovero”. Dallo scorso anno, il gruppo senologico e’ stato integrato con le figure del radioterapista e del chirurgo plastico, a completamento del percorso di presa in carico delle donne con tumore alla mammella, e nel 2019 e’ stato finanziato l’acquisto di un ulteriore nuovo mammografo ad Esine. “L’approccio diagnostico e terapeutico nei confronti delle donne con tumore al seno – aggiunge l’assessore Gallera – prevede percorsi di cura accurati e personalizzati. In Lombardia sono attive 38 centri avanzati di senologia, le Breast-unit, equipe multidisciplinari che garantiscono la presa in carico della paziente dalla diagnosi alle fasi successive”. “Abbiamo attuato una rete oncologica – conclude l’assessore Gallera- che rappresenta oggi una realta’ consolidata: un sistema di accessi diffusi nel territorio consente al cittadino di entrare direttamente nei percorsi di cura e di avvalersi delle migliori esperienze”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]