Parte da Milano la ‘rete italiana di screening oncologici’

“Ogni anno oltre 6.200 lombardi ricevono una diagnosi di tumore del polmone quando ormai la neoplasia e’ in fase avanzata. Piu’ dell’80% dei nuovi casi viene individuato troppo tardi e questo determina una drastica riduzione delle possibilita’ di cure efficaci per i pazienti. E’ quindi necessario riuscire ad anticipare la diagnosi soprattutto per le persone considerate a rischio, come i forti fumatori”. E’ quanto ha dichiarato questa mattina l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera, partecipando a Palazzo Pirelli alla presentazione di uno studio internazionale con l’obiettivo di arruolare, nei prossimi due anni, nel nostro Paese, almeno 10.000 partecipanti, soprattutto tra i fumatori, grazie al coinvolgimento diretto dei medici di famiglia della SIMG (Societa’ Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie). L’obiettivo e’ la creazione della RISP (Rete Italiana di Screening Polmonare) per meglio definire le modalita’ di un nuovo screening attraverso l’uso di TAC spirale a basso dosaggio (low-dose CT scan – LDCT) e di alcuni biomarcatori. In tutta Italia la Rete verra’ realizzata e coordinata dall’Istituto Nazionale Tumori di Milano, attraverso un finanziamento dell’Unione Europea e con il sostegno del Ministero della Salute. “L’integrazione fra il lavoro degli oncologi, dei ricercatori e dei medici di famiglia – ha spiegato Gallera – e’ un valore importante che richiama e sottolinea l’importanza del percorso, avviato da Regione Lombardia, di presa in carico del paziente cronico. Una strada che prevede, altresi’ – ha concluso – la realizzazione di programmi integrati di prevenzione e la promozione degli stili di vita sani e corretti”.

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net