Formazione e riqualificazione lavoratori dipendenti e liberi professionisti

“Uno stanziamento di 26,5 milioni di euro per rafforzare le competenze di lavoratori dipendenti, imprenditori e i liberi professionisti contribuendo a migliorare la competitività delle imprese e incrementare le occasioni di occupabilità, anche in considerazione delle innovazioni tecnologiche e delle trasformazioni in atto nei processi produttivi e strutturali”. “E’ questo – spiega l’assessore all’Istruzione Formazione e Lavoro Melania Rizzoli – l’obiettivo della delibera approvata dalla Giunta regionale con la quale vengono stanziate importanti risorse per il bando relativo a corsi di formazione destinati a lavoratori dipendenti assunti presso aziende attive sul territorio lombardo e a lavoratori autonomi liberi professionisti e imprenditori, con domicilio fiscale localizzato in Regione Lombardia”. Per la ‘Fase VI’ della ‘Formazione continua’ i corsi sono realizzati esclusivamente da soggetti autorizzati da Regione Lombardia. In particolare, Operatori accreditati alla formazione, Universita’ Lombarde e loro Consorzi, ITS (Istituti Tecnici Superiori). Gli operatori, nella prima fase del bando, presenteranno la propria offerta formativa che verra’ valutata da Regione Lombardia e che andra’ a formare il catalogo dei corsi a disposizione delle aziende. Cluster Tecnologici Lombardi, internazionalizzazione delle imprese, sostenibilita’ ambientale, benessere organizzativo aziendale (disabilty manager, diversity maanger, welfare manager, smart working manager) sono le aree considerate strategiche per la realizzazione di progetti formativi. Oltre a queste, assumera’ particolare importanza il rafforzamento delle competenze legate al sistema turistico e sportivo in vista delle Olimpiadi 2026. Ciascuna azienda potra’ scegliere all’interno del catalogo i corsi piu’ rispondenti alle proprie esigenze e avra’ l’opportunita’ di attivare percorsi formativi per un valore massimo di 50mila euro. Ad ogni lavoratore e’ assegnato un voucher il cui valore massimo puo’ essere di 2.000 euro. “Con questo intervento – continua Rizzoli – ci attendiamo di garantire un percorso formativo di qualita’ almeno 15.000 lavoratori lombardi. “Siamo consapevoli del fatto che la formazione continua sia un motore per lo sviluppo delle persone e del loro impiego nel tempo offrendo l’opportunita’ di migliorare il sistema di conoscenze e competenze”. “La formazione continua – conclude l’assessore regionale – ha quindi un duplice obiettivo strategico: lo sviluppo di cultura e comportamenti congruenti con il riposizionamento delle aziende e l’individuazione dei fabbisogni di nuove ‘skill’ necessarie nella nuova organizzazione del lavoro”

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net