Giovedì 4 giugno la biblioteca di Casazza ha avviato il servizio sperimentale di prestito a domicilio per gli utenti del quartiere che hanno più di 70 anni, per le persone diversamente abili e per chi è in quarantena.

La consegna e il ritiro dei libri, preparati dai bibliotecari in buste di plastica, sono a cura dei volontari del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta di Brescia, che collabora con la Protezione Civile comunale. Oltre a Anna Rota e Renato Renna, bibliotecari di Casazza, all’avvio dell’iniziativa erano presenti la Vicesindaco e Assessore alla Cultura Laura Castelletti, l’Assessore alla Protezione Civile Valter Muchetti ed Elsa Boemi, responsabile del servizio Protezione Civile del Comune di Brescia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]