“E’ un incentivo importante per i giovani che scelgono un futuro nel mondo agricolo, anche in questo momento di crisi per tanti settori produttivi”. Con queste parole il direttore di Coldiretti Brescia Massimo Albano commenta positivamente l’avvio ufficiale, con la circolare Inps 72/2020 del 9 giugno, delle procedure di accesso agli incentivi previsti dalla Legge di Bilancio 2020 per gli agricoltori di età inferiore a 40 anni. Gli imprenditori che si iscrivono per prima volta alla gestione dei lavoratori autonomi agricoli Inps, in qualità di coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali (Iap), possono infatti presentare domanda per ottenere uno sgravio contributivo che prevede l’esonero dal versamento del 100% dei contributi pensionistici legati a invalidità, vecchiaia e superstiti (Ivs) per 24 mesi. L’incentivo supporta la nascita di nuove aziende agricole – precisa Coldiretti Brescia – e il “ritorno” nei campi dei giovani talenti, secondo una tendenza già affermata nel territorio bresciano. La nostra provincia conta infatti 903 aziende under 40. “In questo periodo non facile – conclude il direttore Albano -, è importante incoraggiare e sostenere le scelte professionali dei ragazzi che vogliono costruire il proprio futuro nell’agricoltura e nelle pratiche green. Brescia si conferma un territorio vocato all’imprenditorialità e legato alla valorizzazione dei prodotti e delle tradizioni locali, come testimoniato dalle tante storie di successo dei giovani agricoltori di Coldiretti”. Storie che diventano ogni anno protagoniste degli Oscar Green – ricorda Coldiretti Brescia -, i riconoscimenti dedicati alle idee sostenibili e vincenti dei giovani imprenditori agricoli.

close

Non perderti la nostra nuova offerta!

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]