Acque Bresciane

Il Consiglio provinciale ha votato nuove linee d’indirizzo generali sulla localizzazione dei depuratori. Acque Bresciane è a disposizione, nel pieno rispetto del ruolo dell’Ato che lo stesso documento sottolinea, per attivarsi con la massima serietà e verificare se esista per il collettore del Garda un’ipotesi di localizzazione compatibile con l’indirizzo del Consiglio, altrettanto valida dal punto di vista tecnico, ambientale ed economico rispetto al progetto in campo. Il progetto di realizzare due impianti, a Gavardo e Montichiari, resta un progetto tecnicamente valido e validato dalla massima autorità nazionale, il Ministero dell’Ambiente, il dibattito in Broletto lo ha confermato. Se tuttavia emergesse un’alternativa maggiormente condivisa dai territori, di pari efficacia in termini di tempi e costi e in linea con la normativa regionale, che possa portare all’avvio della Conferenza dei Servizi, questo consentirebbe di scongiurare un rinvio all’infinito di un iter codificato e valido su tutto il territorio nazionale e di dare finalmente risposta a una necessità del territorio.

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net