Accelerare la transizione digitale delle imprese agricole nell’ambito dell’Agricoltura 4.0. Questo l’ambizioso obiettivo del protocollo d’intesa firmato da Linkem, operatore 5G leader nell’erogazione di servizi Internet a banda ultralarga wireless (FWA), e ANGA, Organizzazione dei Giovani di Confagricoltura. La collaborazione è volta a favorire l’accesso delle imprese agricole a incentivi e fondi pubblici nell’ambito dell’Agritech e dello Smart Farming, grazie alla creazione di nuove competenze digitali, nonché alla diffusione della cultura dell’ammodernamento in ambito agricolo, anche attraverso le tecnologie innovative supportate da servizi di connettività di ultima generazione. Le sperimentazioni in ambito agricoltura 4.0 hanno dimostrato le ampie possibilità che questo settore può esprimere in termini di innovazione dei processi e tracciamento delle filiere. ANGA e Linkem, nonostante le limitazioni legate alla pandemia, nel corso del 2021, organizzeranno una serie di eventi e webinar dedicati proprio all’innovazione in agricoltura e alle potenzialità delle reti wireless di ultima generazione anche nelle aree rurali. A riprova dell’impulso che l’Azienda intende dare allo sviluppo dell’agricoltura intelligente, dopo l’investimento diretto nella start up innovativa Farm Technologies, in occasione della firma del protocollo d’intesa con ANGA, Linkem ha annunciato il lancio di “Linkem Smart Farm”, il primo servizio commerciale che combina la flessibilità e la copertura della connessione 5G FWA con i servizi basati sull’intelligenza artificiale. Il servizio, disponibile dai primi mesi del 2021, potrà essere customizzato in base alle esigenze di ciascuna azienda e per ogni tipo di coltura, dalla versione “starter kit” a quelle di livello superiore che includeranno anche le piattaforme e-commerce. “Esattamente un anno fa siamo partiti proprio dall’agricoltura per il lancio del nostro programma di Open Innovation e del LinkemLab. Il protocollo d’intesa con ANGA sancisce un’altra tappa fondamentale del nostro ultradecennale percorso per supportare la transizione digitale del Paese e delle imprese italiane – ha dichiarato Davide Rota, CEO Linkem – Quello dell’agricoltura è tra i settori più importanti per il rilancio dell’economia e che possono trarre maggior vantaggio in termini di adozione di servizi innovativi basati sulle tecnologie di frontiera e abilitati dal 5G” conclude Rota. “Le 60.000 imprese italiane ‘under 35’ sono pronte alla sfida dell’innovazione e della competitività. Durante questi mesi – ha sottolineato Francesco Mastrandrea, presidente Anga – abbiamo riflettuto sulle responsabilità e sulla necessità di trovare soluzioni concrete e applicabili per garantire lo sviluppo del nostro settore. L’accordo siglato con Linkem va proprio nella direzione giusta perché ci affiancherà nella transizione al digitale, fondamentale per la crescita dell’agricoltura e delle aree rurali del Paese”.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]