La regione Lombardia approva pacchetto da 319 milioni di euro per imprese, cooperative e professionisti

“L’accesso al credito – ha spiegato l’assessore Alessandro Mattinzoli – è sempre stato uno dei temi prioritari e fondamentali per sostenere le imprese, ancor di più in questo momento in cui la crisi sanitaria ha causato una crisi economica senza precedenti”. “Per questo – ha osservato l’assessore – Regione Lombardia, con la Direzione Sviluppo economico, sta mettendo in campo leve e misure per sostenere settori diversi tenendo conto delle diverse esigenze”. Questo il dettaglio dei provvedimenti. Si tratta di un Fondo Alternativo di Credito che prevede la costituzione di un fondo di finanziamento alternativo di 15 milioni di euro a carico di Finlombarda spa, per le Imprese lombarde emergenti. Possono accedervi: microimprese, piccole e medie imprese (Pmi), costituite, attive e iscritte al Registro delle Imprese, con sede legale e/o operativa in Lombardia. Professionisti, iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. I destinatari possono svolgere qualsiasi tipologia di attività economica ad esclusione di quelle destinate alla produzione e promozione del gioco d’azzardo e attinenti la pornografia. La dotazione di questa misura è di 9.157.141 euro. Molte le finalità di questo provvedimento: la crescita, lo sviluppo e il consolidamento delle cooperative lombarde mediante il sostegno a programmi di investimento; il consolidamento, messa in sicurezza e rilancio delle imprese cooperative lombarde a seguito della pandemia, promuovendo in particolare il rafforzamento patrimoniale e la valorizzazione del prestito partecipativo quale meccanismo finanziario originale e responsabile per sostenere la capitalizzazione delle imprese da parte dei soci. Regione punta anche alla capitalizzazione e/o all’aggregazione delle cooperative nonché il mantenimento e lo sviluppo dei livelli occupazionali. È stata deliberato un incremento della dotazione finanziaria di 270 milioni di euro a carico di Finlombarda e di 25 milioni sul Fondo abbattimento di 25 milioni di euro. La misura è stata attivata in piena emergenza Covid per finanziare il circolante di imprese e professionisti. I destinatari sono le micro, piccole e medie imprese, i professionisti e gli studi associati nonché le società quotate in un mercato azionario caratterizzate da media capitalizzazione. È prevista la riapertura da gennaio 2021 dello sportello presso Finlombarda.

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]