Gelo spinge +3% prezzi frutta

A far tornare positiva l’inflazione contribuiscono i prezzi dei prodotti alimentari nel carrello, con aumenti che arrivano al 3% per la frutta, ma nei campi è speculazione al ribasso dalle clementine alle arance, dai carciofi ai cavolfiori sottopagati agli agricoltori colpiti anche dal maltempo. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sui dati Istat relativi all’andamento dell’inflazione a gennaio 2021 che evidenziano un aumento dei prezzi alimentari dello +0.8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il gelo e la pioggia non stop hanno colpito a macchia di leopardo la produzione nazionale di verdura e frutta con milioni di euro di danni nelle campagne, dagli agrumi agli ortaggi invernali in campo come – sottolinea la Coldiretti – cavoli, verze, cicorie, finocchi, carciofi, radicchio e broccoli. Ma lo sbalzo termico ha inevitabilmente un impatto anche sull’aumento dei costi di riscaldamento delle produzioni coltivate in serra. Il mese di gennaio – conclude la Coldiretti – è stato infatti segnato da ben 36 eventi estremi tra grandinate, tornado, nevicate anomale, valanghe e bombe d’acqua che hanno colpito lungo tutta la Penisola, secondo l’analisi della Coldiretti sulla base dei dati dell’European Severe Weather Database (Eswd).

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net