La creazione delle due nuove strutture Neurologia ed Oncologia

Grazie alla modifica del vigente Piano di Organizzazione Aziendale Strategico-POAS, approvata da Regione Lombardia lo scorso 2 agosto, verranno istituite entro la prossima primavera le due nuove Strutture Complesse di Neurologia e di Oncologia. Le due Strutture avranno sede rispettivamente nel Presidio Ospedaliero di Desenzano del Garda e di Manerbio, ma erogheranno la loro attività sanitaria a favore di tutti i Presidi aziendali sia in termini di consulenze per i reparti di degenza che di attività ambulatoriali e di Pronto Soccorso. “Esprimo grande soddisfazione – dichiara il Direttore Generale di ASST Garda Dr. Carmelo Scarcella – per l’autorizzazione rilasciata da Regione Lombardia che ci permette di attivare due nuove strutture complesse e di ampliare l’offerta sanitaria di tutta l’ASST Garda. L’istituzione di Neurologia e Oncologia è in linea con il quadro programmatorio di sviluppo delle attività aziendali, già presentato nel 2019, che prevede un riordino dei Presidi Ospedalieri volto a favorire l’orientamento della mission erogativa in aree definite, nello specifico emergenza-urgenza per il Presidio desenzanese ed assistenza alle patologie oncologiche, comprensiva di adeguati trattamenti chirurgici, per il Presidio di Manerbio dove è in fase di costruzione, tramite la convenzione sottoscritta con la Fondazione Renato e Damiana Abrami, il nuovo Polo Oncologico che si prevede possa essere concluso entro maggio 2022.” L’attività neurologica aziendale viene attualmente svolta dall’Unità Operativa Semplice-UOS Neurologia, aggregata alla Medicina Interna dell’Ospedale di Desenzano, ed eroga prestazioni ambulatoriali e consulenze di Pronto Soccorso. La nuova Unità Operativa Complessa Neurologia si articolerà in due Strutture Semplici: UOS Neurofisiopatologia che erogherà attività diagnostica e terapeutica delle principali malattie del sistema nervoso centrale e periferico; UOS Stroke Unit di I livello, deputata alla presa in carico di pazienti affetti da ictus, garantendo loro un’assistenza multidisciplinare e una risposta specialistica completa nella diagnosi e cura di malattie cardiocerebrovascolari che necessitano di ospedalizzazione urgente. La Stroke Unit, dotata di 4 posti letto, sarà pienamente conforme ai nuovi requisiti strutturali ed organizzativi specifici autorizzativi e di accreditamento previsti per l’attività di terapia semi-intensiva e sarà ubicata nei locali precedentemente occupati dagli Ambulatori di Oculistica, trasferiti nei nuovi Poliambulatori nel maggio 2019. I locali saranno oggetto di un intervento di riqualificazione ed adeguamento alle esigenze della Stroke Unit che comporterà un impegno economico di euro 1.069.560 comprensivo anche di arredi e attrezzature. I fondi verranno attinti nell’ambito del finanziamento mirato al potenziamento delle attività di terapia intensiva, sub intensiva e pronto soccorso erogato dal Commissario Straordinario all’emergenza covid19. Si prevede di avviare i lavori entro fine 2021.

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net