Da giovedì 2 dicembre quattro appuntamenti  in collaborazione con CAI Brescia e Società Escursionisti Bresciani “U. Ugolini”

“Trento Film Festival 365” protagonista al cinema Nuovo Eden per una rassegna imperdibile dedicata alla montagna, all’esplorazione e all’avventura

Il primo e più antico festival cinematografico al mondo dedicato alla montagna finalmente anche a Brescia

Brescia, 30 novembre 2021 Giovedì 2 dicembre inaugura al cinema Nuovo Eden una nuova prestigiosa collaborazione: il Trento Film Festival, il primo e più antico festival cinematografico al mondo dedicato alla montagna, all’esplorazione e all’avventura, da quest’anno, grazie a Fondazione Brescia Musei – Nuovo Eden trova finalmente anche una finestra bresciana, realizzata proprio insieme a Trento Film Festival 365 ed in collaborazione con CAI Brescia e Società Escursionisti Bresciani “U. Ugolini”.

Quattro saranno le proiezioni, in cartellone fino al 23 dicembre, direttamente dall’ultima edizione della manifestazione trentina, con quattro titoli selezionati, in versione originale sottotitolata in italiano, che riflettono la varietà della programmazione del festival, che dal 1952, propone i migliori film internazionali dedicati alla montagna, all’esplorazione e alle questioni ambientali, culturali e di attualità.

Si parte con il documentario d’autore La cordigliera dei sogni di Patricio Guzmán, in programma proprio giovedì 2 dicembre, alle ore 21.00, una vera e propria esplorazione del territorio montano del paese che si trasforma presto in un’esplorazione della storia stessa del Cile. Candidato ai Cesar 2020 come Miglior documentario e presentato quest’anno al Festival di Cannes, le alte cime della cordigliera si caricano di una moltitudine di significati simbolici, spesso contraddittori, stratificati come la roccia. La poesia visiva del paesaggio si sovrappone alle testimonianze dei cittadini cileni, che rivivono i loro ricordi della dittatura di Pinochet. Una nostalgia, un senso di frustrazione schiacciante che non affligge solo il popolo cileno ma anche la sua Cordigliera, le voci umane si fondono con quella silente della roccia, in un commovente grido di avvertimento alle nuove generazioni, affinché non si rassegnino mai.

Il calendario prosegue poi giovedì 9 dicembre alle ore 21.00 con l’evento speciale dedicato a La casa rossa di Francesco Catarinolo, Premio del pubblico al Trento Film Festival e che vedrà in sala il protagonista Robert Peroni e il regista Francesco Catarinolo: Robert Peroni, ex esploratore altoatesino, trent’anni fa molla tutto per trasferirsi nella Groenlandia orientale, dove vive una popolazione che sembra condannata all’estinzione e fonda La Casa Rossa, un rifugio che offre lavoro agli Inuit rimasti senza niente.

Giovedì 16 dicembre, alle ore 21.00, sarà in programma Dear Werner di Pablo Maqueda, film presentato al 38. Torino Film Festival (2020), un vero e proprio diario del viaggio che il regista Werner Herzog compì nel 1975 e che Maqueda ha ripercorso dalla Germania alla Francia; un percorso solitario ed evocativo, pieno di amore per il cinema.

La rassegna si chiuderà giovedì 23 dicembre, sempre alle ore 21.00 con Paolo Cognetti – Sogni di Grande Nord, film in cui lo scrittore italiano Paolo Cognetti viaggia in compagnia dell’amico Nicola Magrin, viaggiatore ed illustratore, dalle Alpi all’Alaska. Il viaggio gli fornisce l’occasione per analizzare il rapporto tra uomo e natura ripercorrendo le parole e attraversando i luoghi di alcuni dei grandi maestri della letteratura americana. Il film Paolo Cognetti – Sogni di Grande Nord sarà preceduto alle 20.30 dal cortometraggio Zenerù, di Andrea Grasselli (Documentario, Italia 2021, 30′), alla presenza del regista.

INFO

Le proiezioni si svolgono al cinema Nuovo Eden, in via Nino Bixio 9 a Brescia alle ore 21.00.

I film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Biglietti: € 6 intero, € 5 ridotto, € 4,5 possessori Eden Card

I biglietti per gli spettacoli possono essere acquistati online sul sito www.nuovoeden.it e in loco presso la biglietteria del cinema.

In caso di acquisto online del biglietto si ha diritto ad accedere alla corsia a scorrimento veloce dedicata all’accesso degli acquisti online.

IL PROGRAMMA DEI FILM DAL TRENTO FILM FESTIVAL

LA CORDIGLIERA DEI SOGNI

di Patricio Guzmán (Documentario, Francia/Cile 2019, 85′, v.o. sott.ita)

L’esplorazione del territorio va di pari passo con l’esplorazione nella storia, per svelare l’anima più profonda del Cile. Proprio come ci ha abituati Guzmán. Nel documentario, presentato quest’anno al Festival di Cannes, le alte cime della cordigliera si caricano di una moltitudine di significati simbolici, spesso contraddittori, stratificati come la roccia. La poesia visiva del paesaggio si sovrappone alle testimonianze dei cittadini cileni, che rivivono i loro ricordi della dittatura di Pinochet. Una nostalgia, un senso di frustrazione schiacciante che non affligge solo il popolo cileno ma anche la sua Cordigliera, le voci umane si fondono con quella silente della roccia, in un commovente grido di avvertimento alle nuove generazioni, affinché non si rassegnino mai.

Candidato ai Cesar 2020 come Miglior documentario

Giovedì 2 dicembre, ore 21.00

Giovedì 9 dicembre, ore 21.00, alla presenza di Robert Peroni e il regista Francesco Catarinolo

LA CASA ROSSA

di Francesco Catarinolo (Documentario, Italia/Groenlandia, 2020, 82′, v.o. sott.ita)

Robert Peroni, ex esploratore altoatesino, trent’anni fa molla tutto per trasferirsi nella Groenlandia orientale, dove vive una popolazione che sembra condannata all’estinzione. Negli anni ‘70 la Comunità Europea vieta il commercio della pelle di foca, ma così facendo priva questa civiltà millenaria della sua unica forma di sostentamento economico: la caccia. Il governo danese risponde esportando modelli economici e turistici occidentali, da parte loro gli Inuit reagiscono con un atteggiamento passivo, accettando tutto e aspettando che qualcosa succeda. La conseguenza è un aumento dei tassi di alcolismo, depressione e suicidio. Robert quindi fonda La Casa Rossa, un rifugio che offre lavoro alla gente del posto rimasta senza niente, perché il futuro di questo luogo appartiene ai giovani e a quelli che vogliono restare: un futuro incerto in un presente di pandemia.

Premio del pubblico al Trento Film Festival

Giovedì 16 dicembre, ore 21.00

DEAR WERNER

di Pablo Maqueda (Documentario, Spagna 2020, 80′, v.o. sott.ita)

Nel 1974 Werner Herzog camminò da Monaco a Parigi, in un atto di fede per evitare la morte della sua mentore Lotte Eisner. Nel 2020, un giovane regista cammina seguendo le orme di Herzog, in un atto d’amore verso uno dei più grandi registi del nostro tempo. Un viaggio attraverso paesi, natura, solitudine e freddo, alla ricerca del senso del fare cinema. Il film include frammenti del libro “Sentieri nel ghiaccio”, letti in esclusiva del leggendario regista tedesco, ed è prodotto con la collaborazione di La Cinémathèque Française e Herzog stesso.

Presentato al 38. Torino Film Festival (2020)

Giovedì 23 dicembre, ore 21.15

PAOLO COGNETTI. SOGNI DI GRANDE NORD

di Dario Acocella (Documentario, Italia 2021, 82’)

Un percorso sulle orme di Ernest Hemingway, Raymond Carver, H.D. Thoreau, Jack London, Herman Melville e Chris McCandless di Into the Wild, in un viaggio letterario ed emozionante dalle Alpi all’Alaska. Lo scrittore Paolo Cognetti, vincitore del Premio Strega 2017, – accompagnato dall’amico Nicola Magrin, viaggiatore e illustratore – ci guiderà nel suo viaggio tra uomo e natura ripercorrendo le parole e attraversando i luoghi di alcuni dei grandi maestri della letteratura americana, alla ricerca di una nuova frontiera esistenziale per l’uomo e per la sua convivenza con l’Ambiente. Attraverso le immagini girate durante il tragitto e i frammenti di dialogo tra i due amici, emerge anche il viaggio personale che Cognetti compie a ritroso, per scoprire le sue radici di scrittore e di uomo. Perché i luoghi sulla strada richiamano alla memoria i grandi maestri che hanno avuto nella sua vita un valore ben più ampio di quello meramente letterario.

Il film Paolo Cognetti – Sogni di Grande Nord sarà preceduto alle 20.30 dal cortometraggio Zenerù di Andrea Grasselli (Documentario, Italia 2021, 30′), alla presenza del regista.

È garantito il rispetto di tutte le norme anti Covid-19 (distanziamento, igiene e sanificazione).

Tutti gli spettatori dovranno indossare la mascherina, anche durante lo spettacolo.

L’accesso al cinema è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19 in corso di validità, che verranno verificati dagli operatori autorizzati.

Si ricorda che è necessario anche mostrare un documento di identità in corso di validità.

Sono esenti da verifica i minori di 12 anni e i soggetti esenti sulla base di idonea certificazione (art. 3 comma 3 D.L. 105 del 23 luglio 2021)

www.nuovoeden.it

Ufficio stampa Fondazione Brescia Musei Francesca Raimondi raimondi@bresciamusei.com +39 331 8039611    
close

Non perderti la nostra nuova offerta!

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]