RACCONTAMI UNA DONNA

PROGETTO SENSIBILIZZAZIONE CONTRO LE DISCRIMINAZIONI DI CUI SONO VITTIME LE DONNE

Segue una stesura delle attività ipotizzate per un progetto di sensibilizzazione rispetto alle discriminazioni contro le donne programmato a Brescia per la stagione 2021/22 e dedicato alla cittadinanza. L’associazione culturale La Fionda, con sede al Villaggio Violino, si propone come ente capofila del progetto, con l’intento di avvalersi della collaborazione di realtà diverse e del patrocinio del Comune di Brescia e della Provincia. L’aspetto trasversale che accomuna tutti i momenti dell’evento è il potere del racconto nella lotta contro le discriminazioni che agiscono nei confronti delle donne, sia quelle che lo sono, sia quelle che lo stanno diventando. Per riflettere sul tema e a strutturare i momenti dell’evento si è riunito un comitato scientifico composto da persone che, specializzate in materie diverse, offrono contributi utili a considerare il tema nelle sue diverse sfaccettature, tra queste: – violenza contro le donne; – discriminazioni contro le donne transessuali; – storia della musica; – filosofia della narrazione; – strategie di marketing e pubblicità sessiste; – letteratura. Perché Il divenire donna, come ogni trasformazione, è infatti accompagnato da una narrazione: decisivo è quindi riflettere sul racconto che ispira questo processo, nell’ottica di renderlo il più possibile libero da ogni normalizzazione e soprattutto libero di esprimersi. Il progetto, con i suoi momenti, intende inoltre essere trasversale e coinvolgere più assessorati – in particolare le Pari Opportunità, le Politiche Giovanili, i Servizi Sociali e la Cultura – e più associazioni ed enti. La finalità del progetto è quindi almeno duplice: oltre a operare una sensibilizzazione rispetto al tema delle discriminazioni verso le donne, intende rafforzare la rete di collaborazioni e la sinergia tra realtà diverse ma con finalità comuni, anche in un’ottica di fattiva collaborazione futura. Per chi e quando L’evento è rivolto all’intera cittadinanza e si svolgerà in forma itinerante, distribuito in luoghi diversi della città nell’arco di un paio di mesi durante la primavera 2021. Se destinataria è la cittadinanza, beneficiari del progetto sono i Centri antiviolenza di Brescia, Casa delle Donne e Centro anti-violenza Butterfly, cui l’incasso sarà devoluto. Associazione culturale La Fionda Vill. Violino, traversa II n. 68 25126 Brescia (BS) C.F. 98194500173 associazionelafionda@gmail.com 2 Struttura dell’evento e collaborazioni Il progetto si snoda attraverso gli interventi che seguono: 1. Inaugurazione panchina rossa al Violino L’inaugurazione di una panchina rossa al Villaggio Violino è l’occasione per presentare il programma dell’evento, che nasce da un’associazione del Violino e si propaga in tutta la città. 2. Concerto con i Trait-d’Union Cosa Il gruppo Trait d’Union si esibirà in un concerto con canzoni dedicate al tema della violenza e della discriminazione di genere, intervallate da letture che raccontano della genesi di alcuni dei pezzi musicali. L’incasso sarà devoluto interamente ai Centri antiviolenza di Brescia Casa delle Donne e Centro anti-violenza Butterfly, che saranno ospiti della serata. Durante la serata saranno disponibili delle cartoline con citazioni e pensieri sulle donne tratti dalla letteratura. Con chi L’evento di carattere musicale è organizzato con l’Associazione Festa della Musica, che nell’edizione del 2019 aveva dedicato un ampio spazio al tema. Dove Residenza IDRA Mo.Ca 11 dicembre 2021 ore 20,30 Teatro Cinema Colonna 29 gennaio 2021 ore 20,30 Canali di informazione Il patrocinio del Comune e della Provincia apre alla possibilità di promozione degli eventi anche attraverso i canali dei due enti. Verranno poi utilizzate le pagine Facebook e Instagram de La Fionda, la pagina Facebook dei Trait d’Union e il sito www.tdu.band. Si chiederà anche ai CAV di inserire gli eventi in una programmazione più ampia e di diffondere le iniziative mediante newsletter o pubblicazione sui canali social. La promozione dell’evento passerà anche attraverso affissioni secondo la strategia del guerrilla marketing. Copertura costi I costi vivi consistono in: service per il concerto, grafica e stampa di locandine, SIAE, videomaker a seguire l’evento. Per la copertura di questi verrà presentato il progetto alla BCC e ad altre realtà che siano sensibili al tema delle discriminazioni contro le donne. Si organizza inoltre un’attività di merchandising con magliette, borse di tela e altri prodotti il cui ricavato sarà devoluto ai Centri antiviolenza di Brescia. Referente progetto Anna Frattini 333 6990660 Pierluigi Rolfi 335 8497894

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]