SCHEMA BILANCIO DI PREVISIONE 2022

Nonostante le incertezze che tuttora accompagnano le stime sulla situazione economica correlata all’evoluzione della pandemia da COVID-19, la Giunta comunale ha scelto, anche quest’anno, di licenziare lo schema di bilancio da sottoporre all’esame del Consiglio comunale a gennaio, al fine di minimizzare gli effetti negativi di una gestione ingessata dal cosiddetto esercizio provvisorio, ossia di una gestione priva del bilancio di previsione 2022.

Approvare il bilancio a gennaio consente infatti di avviare con tempestività le attività pianificate e dispiegare a tutto la campo le potenzialità contenute nei documenti di programmazione amministrativo-finanziaria che, nel 2022, accompagneranno l’Ente verso la conclusione del mandato amministrativo, portando a compimento molti dei progetti sviluppati nel triennio 2018/2021.

Sebbene, a legislazione vigente, non sia possibile fare affidamento sui consistenti trasferimenti statali che hanno accompagnato e sostenuto la città nel corso del difficile biennio 2020/2021, le entrate correnti – ossia le risorse che consentono di sostenere i servizi erogati nei diversi ambiti (dal sociale, alla mobilità, all’ambiente, alla cultura, allo sport….) – consentono, anche per il 2022, di mantenere l’elevato livello dei servizi senza inasprire la pressione tributaria e tariffaria a carico di cittadini e utenti.

Nel complesso, le entrate correnti sono stimate in 309,4 milioni di euro, a fronte di una previsione 2021 (assestata dopo l’ultima variazione di bilancio di novembre) di 309,3 ml di euro. Il valore complessivo, simile in valore assoluto, è tuttavia il risultato di una diversa composizione delle entrate, in quanto a fronte di una contrazione di quasi 10 milioni di euro di trasferimenti, si stima un recupero di entrate proprie a livelli prossimi alle previsioni antecedenti la pandemia, anche grazie all’apporto, previsto in crescita, dei dividenti delle società partecipate.

La spesa corrente salvaguarda gli ambiti prioritari per l’Amministrazione sin dal suo insediamento, a partire dai servizi sociali e scuola, dalla mobilità, dall’ambiente, missioni che assorbono oltre due terzi (64,1%) dell’intera spesa corrente (311,1 milioni di euro), senza dimenticare – nell’anno che conduce a Brescia Bergamo Capitali della cultura – la missione della tutela e valorizzazione dei beni e delle attività culturali, per la quale la spesa stanziata per il 2022 aumenta di quasi l’8% rispetto alle previsioni iniziali 2021, da 10,8 ml a 11,6 ml di euro.

Particolare attenzione è rivolta alla spesa in conto capitale, con un programma di investimenti decisamente impegnativo, che comprende – tra gli interventi principali – le seguenti voci:

  • Messa in sicurezza e bonifica aree pubbliche inquinate                                               8,3 ml
  • Riqualificazione complesso ex Arici Sega                                                                      8,0 ml
  • Manutenzione straordinaria e consolidamento strade, marciapiedi, guard rail,

ponti                                                                                                                              6,2 ml

  • Interventi vari su edifici monumentali                                                                           5,8 ml

(consolidamento e restauro Torre della Pallata; messa in sicurezza e restauro: Palazzina Haynau in Castello, Palazzo Avogadro; manutenzione straordinaria Palazzo Loggia; riqualificazione, valorizzazione e restauro immobili monumentali e museali; ristrutturazione teatro Santa Chiara; manutenzione straordinaria Palazzo Martinengo Colleoni, Palazzo Tosio; interventi di consolidamento, restauro e messa in sicurezza Santa Giulia; restauro mura storiche cittadine)

  • Manutenzione straordinaria e adeguamento antisismico edifici scolastici                 3,3 ml
  • Sistemazione idraulica torrente Garza                                                                          3,3 ml
  • Riqualificazione via Veneto                                                                                            3,0 ml
  • Vasca di laminazione Costalunga                                                                                  2,4 ml
  • Manutenzione straordinaria edifici pubblici e cimiteriali                                            2,2 ml
  • Manutenzione straordinaria verde, recinzione parchi e regimazione idraulica          2,2 ml
  • Riqualificazione via Milano                                                                                           1,2 ml
  • Potenziamento videosorveglianza e apparti radio                                                       1,2 ml
  • Opere a scomputo oneri di urbanizzazione                                                                  15,0 ml
  • Realizzazione MUSIL                                                                                                                                         11,9 ml
Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]