Le opportunità offerte dalla Laurea in influencer

Hai mai pensato di diventare un influencer? Negli ultimi anni, un numero sempre maggiore di ragazzi e ragazze hanno abbracciato questo settore con discreti risultati. Altri, invece, sognano di diventare influencer, collaborare con i brand di alta moda e avere un seguito consistente sulle principali piattaforme social come Instagram e TikTok.

Ecco che nasce la laurea in influencer, un particolare percorso di studi che accoglie le esigenze di migliaia di persone. Sarà utile da frequentare? Quali sono gli sbocchi occupazionali? Vediamo alcuni degli aspetti più interessanti di questo corso di studi.

Conviene laurearsi in influencer?

La laurea in influencer è sicuramente un percorso di studi nuovo, interessanti su cui molte persone potrebbero avere più di qualche dubbio. Ad esempio, cosa si studia?

I contenuti del percorso di studi sono variegati e molti di questi si concentrano su marketing e psicologia. Sì, perché il know-how degli influencer deve interessare soprattutto questi due elementi.

L’influencer non è altro che un’azienda che deve cercare di promuoversi e approcciarsi al suo pubblico di riferimento nella maniera migliore possibile. Ma non solo. Deve essere anche in grado di persuadere i propri utenti tenendo conto di aspetti come l’etica.

Sbocchi occupazionali influencer: quali sono?

Oggigiorno, tutti conosciamo qual è il ruolo dell’influencer all’interno della società: influenzare le decisioni delle persone che lo seguono. La laurea in influencer, quindi, può avere diversi sbocchi occupazionali.

Tra questi troviamo sicuramente la possibilità di collaborare con aziende e brand. Avrai sicuramente visto che gli influencer ricevono dei prodotti gratuitamente da parte delle aziende, in diversi settori. Alcuni influencer potrebbero anche vivere delle esperienze in hotel, alberghi, terme con l’intento di pubblicizzare un determinato posto.

Quindi, lo sbocco occupazionale “fisiologico” della laurea in influencer è quello di collaborare con brand, provare i loro prodotti, consigliarli al proprio pubblico riferimento.

Tuttavia, l’influencer potrebbe lavorare anche all’interno di aziende oppure fare consulenze per iniziative di marketing. Infatti, con il suo know-how sarebbe capace di suggerire e consigliare delle attività di marketing per poter migliorare metriche come conversioni, interazioni, traffico sul sito web.

Quanto guadagna un influencer?

Il guadagno di un influencer è davvero molto variabile. All’inizio della carriera, potrebbe non guadagnare nulla e avere come contropartita delle proprie prestazioni lavorati solamente prodotti da provare.
In realtà, dopo un primo periodo di rodaggio, l’influencer potrebbe iniziare a guadagnare cifre interessanti che superano anche i 2000 € o 3000 € al mese. Ovviamente, tutto ciò è subordinato dalla capacità degli influencer di essere empatici nei confronti del pubblico in target e di diventare un punto di riferimento per le loro decisioni.
https://diploma1.info/influencer/

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]