Cresce la protesta dei 2.400 lavoratori dell’ASST del Garda

Proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori della Asst del Garda, da cui dipendono i presidi e gli ospedali di Desenzano, Manerbio, Leno, Gavardo, Prevalle, Salò e Lonato.La decisione è stata presa su mandato dei lavoratori da Cisl FP – Uil FPL – FP Cgil – Nursind – Nursing Up al termine delle assemblee tenute l’8, il 9 e il 10 giugno.Al centro della protesta è la carenza di personale, acuita dal periodo estivo, con pesanti ricadute sui carichi di lavoro. Le assemblee hanno manifestato disagio e preoccupazione per la situazione aziendale; complessivamente i 2.400 lavoratori vantano un credito di 25mila giorni di ferie maturati nei vari anni, senza vedere la possibilità di un recupero a tempi brevi.Nelle assemblee è stata ribadita dai lavoratori l’attenzione verso pazienti e cittadini che quotidianamente hanno bisogno dei servizi sanitari dell’Asst, vero anello debole di questa situazione: le ulteriori forme di protesta che si renderanno necessarie saranno prese senza arrecare danno all’utenza.

Previous Article
Next Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Guarda SeinTv!

www.brevinews.net

Copyright © 2019 Brevinews
Registrato presso il Tribunale di Breescia – n° 4/2016

Se hai dei comunicati che vorresti pubblicare sul nostro giornale web inviali alla nostra redazione: redazione@brevinews.net

Translate »
[glt language="Spanish" label="Español" image="yes" text="yes" image_size="24"]