Giugno 16, 2024

Views: 13

Il 14 settembre, alle 19.30, presso il MO.CA Centro per le nuove culture, a Brescia, in via Moretto 78, si terrà un incontro sui temi della Giustizia minorile e riparativa dal titolo “Cercavo un mostro, vidi un ragazzino” che vedrà la presenza di una testimone d’eccezione, Lucia Di Mauro, vedova della guardia giurata Gaetano Montanino, ucciso dalla camorra, uno delle oltre mille vittime innocenti che ogni anno Libera ricorda nella Giornata della Memoria e dell’Impegno per le vittime di mafia.
Nel corso dell’incontro, organizzato dalla Cooperativa Il Calabrone e Libera Brescia – con la collaborazione del Comune di Brescia – Lucia racconterà come, dopo l’assassinio di suo marito, abbia iniziato un percorso di “riconciliazione” con Antonio, uno dei responsabili dell’omicidio, all’epoca minorenne, fino a diventare per lui un punto di riferimento e di sostegno.
Dialogheranno con lei Michele Tomasoni, coordinatore dei progetti per la giustizia minorile della Cooperativa Il Calabrone, e Orsolina De Rosa, volontaria di Libera.
L’incontro sarà preceduto da un aperitivo organizzato da Riserva del Grande con inizio alle 18.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *