Giugno 25, 2024

Views: 15

Educare alla parità e al rispetto delle differenze di genere”

La prevenzione è l’unico modo per fermare la violenza prima ancora che si verifichi. Richiede impegno politico, attuazione di leggi che promuovano l’uguaglianza di genere, investimenti nelle organizzazioni femminili e lotta contro le molteplici forme di discriminazione che le donne affrontano quotidianamente”. UNWOMEN

La Rassegna CUltuRIAMOCI 2024 dà continuità alla prima edizione realizzata in occasione di Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023, che ha visto la partecipazione di più di 2.000 persone. Per Medicus Mundi Italia è importante fare prevenzione e promozione della salute anche attraverso iniziative culturali, di educazione formale e non formale, per agire sui determinanti sociali della salute, quali ad esempio la parità ed il rispetto delle differenze di genere, tema e bisogno sociale quanto mai rilevante e attuale.

Il progetto è strutturato in iniziative con l’obiettivo di favorire incontri, relazioni e scambi atti ad accrescere la sensibilizzazione e la conoscenza delle tematiche di genere inteso come determinante della salute individuale e collettiva. La rassegna si inserisce in modo complementare ai servizi già erogati a livello territoriale su questa tematica, per stimolare, riflettere e accrescere la consapevolezza sul tema della parità e delle differenze di genere anche sotto l’aspetto socio-culturale. Elemento di novità dell’approccio al problema è l‘accento sulla dimensione globale del fenomeno, mettendo a confronto la realtà italiana con contesti di Paesi a Risorse Limitate nei quali MMI agisce, trovandosi quotidianamente a dover affrontare problematiche e disuguaglianze legate al genere.

La rassegna è organizzata da Medicus Mundi Italia in partenariato con Fondazione Collegio Universitario di Brescia – Ente gestore del Collegio Universitario di merito Luigi Lucchini, Associazione SISM Segretariato Italiano Studenti in Medicina – Brescia – APS e Fondazione Punto Missione Onlus. Realizzata con il sostegno di Fondazione Comunità Bresciana (bando Multisettore 2023) e con il contributo di Fondazione Museke Onlus, in collaborazione con il Centro Migranti ETS e la Scuola Internazionale di Comics. Patrocinata dal Comune di Brescia – Assessorato alle pari opportunità e dall’Università degli studi di Brescia.

La rassegna si avvale del patrocinio e della collaborazione di Confindustria Brescia, CGIL Brescia e Valcamonica, CISL Brescia e UIL Brescia, realtà da tempo impegnate e attente ai temi del rispetto della diversità e del contrasto alle violenze, attraverso interventi in termini culturali e di sensibilizzazione sulle tematiche proposte dal progetto CUltuRIAMOCI.

L’iniziativa è articolata in una serie di eventi, che si svolgeranno nel secondo semestre dell’anno in corso e che verranno calendarizzati nelle prossime settimane.

Incontro: “Il genere come determinante della salute”

30 maggio ore 18.30 c/o Auditorium Collegio Lucchini

Con il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Brescia.

Il seminario è il primo incontro in programma della rassegna “CUltuRIAMOCI”, nel quale verranno affrontati i concetti fondamentali della medicina di genere, che ha l’obiettivo di comprendere i meccanismi attraverso i quali le differenze biologiche e socio culturali legate al genere agiscono sullo stato di salute. Il genere è infatti un elemento fondamentale per la promozione della salute.

Con l’intervento di:

  • Marina Pizzi, Prof.ssa ordinaria di Farmacologia, Università di Brescia, componente Gruppo Approfondimento tecnico-scientifico sulla Medicina di Genere di Regione Lombardia
  • Dott.ssa Annalisa Voltolini, Coordinatrice commissione medicina di genere Ordine dei Medici di Brescia e componente Gruppo Approfondimento tecnico-scientifico sulla Medicina di Genere di Regione Lombardia
  • Massimo Chiappa, Direttore Medicus Mundi Italia
  • Beatrice Mariottini di AIDOS – Associazione italiana donne per lo sviluppo Modera l’incontro: Anna della Moretta, giornalista
  • Spettacolo teatrale: “Il libro di tutte le cose” a cura di Bam!Bam!Teatro

Domenica 24 novembre (orario da definire) c/o Teatro Sant’Afra

Lo spettacolo è destinato alle scuole (a partire dal quinto anno della scuola primaria), alle famiglie e alla cittadinanza. Tratto dall’omonimo romanzo di Guus Kuijer, affronta il tema della violenza domestica con il linguaggio della fiaba. Attraverso la storia di Thomas, ragazzino vittima di violenze da parte del padre, lo spettacolo racconta della possibilità del riscatto anche in situazioni che sembrano definitive. Lo spettacolo teatrale è il punto di partenza per un percorso più ampio che coinvolge le scuole attraverso un supporto didattico per sensibilizzare studenti e insegnanti sul tema. In teatro è previsto un momento di dibattito/incontro con gli studenti, gli attori e il regista per stimolare il confronto e l’approfondimento.

Incontro: “L’universo culturale del genere”

Evento in fase di definizione

Per contribuire alla costruzione di una consapevolezza sul tema del genere e per attivare percorsi adeguati di prevenzione e di dibattito è fondamentale avere un approccio attento alle differenze culturali. L’incontro vuole porre l’attenzione sui tratti socio-culturali che caratterizzano e contestualizzano situazioni di marginalità, vulnerabilità così come di riscatto ed empowerment.

Un efficace percorso verso una maggiore equità non può prescindere dalla considerazione dei contesti e del pluralismo culturale. Questo rende possibile, da un lato, individuare problematiche e ostacoli specifici; dall’altro, consente di sviluppare strategie e linguaggi per promuovere efficacemente il cambiamento sociale, in modo inclusivo non solo rispetto al genere, ma anche rispetto alle culture sia in Italia che nei contesti in cui MMI lavora.

Workshop e Mostra espositiva “Viviamo in un mondo di genere?” Raccontare attraverso l’illustrazione e il fumetto – a cura dei docenti e studenti di Scuola Internazionale di Comics – sede di Brescia

Evento in fase di definizione

Nella seconda metà dell’anno verrà organizzato un workshop di fumetto, rivolto a 15 studenti e giovani professionisti. Il workshop prende l’avvio da un incontro iniziale che coinvolgerà gli enti coinvolti nella rassegna. Successivamente, il gruppo lavorerà alla produzione di tavole a fumetto sulle tematiche della parità di genere, della violenza di genere e dell’empowerment femminile. Gli studenti parteciperanno a tutte le fasi, dall’ideazione della storia e dei personaggi alla realizzazione delle tavole.

La mostra esporrà le tavole prodotte durante il workshop. Aperta alla cittadinanza, l’esposizione ha l’obiettivo di sensibilizzare i visitatori alla tematica dell’uguaglianza di genere attraverso il linguaggio grafico e lo storytelling che le tavole a fumetti trasmettono.

A cornice delle iniziative, il progetto prevede una campagna di comunicazione, prevalentemente social, con l’obiettivo di promuovere gli eventi in rassegna sensibilizzando l’opinione pubblica sulle tematiche proposte.

*Il programma verrà inviato non appena definitivo.

Note del capofila

Medicus Mundi Italia è un’Organizzazione della Società Civile bresciana che si occupa di cooperazione internazionale sanitaria, attraverso interventi in Paesi a risorse limitate volti a migliorare l’accesso ai servizi di salute, e in Italia di formazione e sensibilizzazione sui temi di Salute Globale. Lo scopo dell’associazione è la promozione della “salute per tutti”: la salute come diritto di ogni persona, il che significa promuovere la copertura sanitaria universale al fine di favorire un accesso globale, equo e conveniente a servizi sanitari di qualità per tutte le persone.


Per informazioni

Medicus Mundi Italia Ong Onlus

Mercedes L. Preaux mercedes.preaux@medicusmundi.it Cell. 3489275932

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *