Luglio 20, 2024

Views: 195

All’interno di FUTURA EXPO Brescia è stata presentata la settima edizione del Premio di Eccellenza nazionale “Verso una economia circolare”

promosso da Fondazione Cogeme ETS anche grazie al sostegno di Confapi Brescia che ne ha ospitato la conferenza stampa.

Tra le novità del Premio l’allargamento agli obiettivi di sviluppo sostenibile e un rinnovato Comitato scientifico.

Futura EXPO – La settima edizione è all’insegna delle novità pur restando nell’alveo della tradizione. Sin dagli esordi, il Premio nazionale di Eccellenza Verso una economia circolare si è caratterizzato per aver posto attenzione a quei progetti concreti, sparsi in tutta Italia, che puntassero alla riduzione di rifiuti, riciclo e buone pratiche di sostenibilità. Grazie all’esperienza maturata in questi anni, i promotori hanno deciso di allargare ancora di più la platea dei candidabili guardando ai 17 obiettivi dell’Agenda Onu. Anche in questo senso è stato rinnovato il comitato scientifico* che vedrà la partecipazione di Rossella Sobrero, docente all’Università degli Studi di Milano e all’Università Cattolica del Sacro Cuore, tra le organizzatrici del Salone della CSR e dell’innovazione socialenonchéfondatrice di Koinètica, prima realtà in Italia dedicata alla CSR. Un nominativo “suggerito” da Confapi Brescia, partner che ha accompagnato sin dalla prima edizione il Premio: “La transizione verso un’economia circolare non è solo una scelta responsabile, ma rappresenta la chiave del futuro. Confapi Brescia, anche quest’anno, è orgogliosa di essere partner di questo premio che mette in luce le imprese che fanno della sostenibilità una priorità. Un supporto che si inserisce in un quadro più ampio di impegni che la nostra Associazione, in ambito di sostenibilità, sta conducendo con convinzione, a partire dalla conferma della nostra partecipazione a Futura Expo, ma non solo. Offriamo corsi di formazione intensivi per approfondire le conoscenze e sensibilizzare sul tema della sostenibilità, oltre alla partecipazione attiva ai principali tavoli istituzionali dedicati a questa tematica, garantendo così la rappresentanza delle nostre imprese associate”. La presentazione, tenutasi oggi nello stand di Confapi Brescia entro la manifestazione Futura Expo, ha visto, inoltre, i saluti istituzionali dell’Assessore all’Ambiente e al Clima di Regione Lombardia, Giorgio Maione, e del presidente della Camera di Commercio di Brescia, Roberto Saccone.Una sinergia di intenti che passa anche da altre collaborazioni tra conferme e novità. Tra le conferme vi è senza dubbio Kyoto Club, associazione tra le più autorevoli nel mondo della sostenibilità grazie alla quale il Premio riesce ad estendere la propria influenza su scala nazionale, così come quella con Circularity, società benefit e start up innovativa dedicata all’economia circolare, specializzata in expertises, consulenze, tecnologia, formazione, normativa e informazione nel mondo della circolarità e della sostenibilità, con base a Milano. “Ci definiamo come il portale dei servizi per l’economia circolare, e per questo abbiamo riconfermato il nostro supporto operativo con Fondazione Cogeme mettendo a disposizione il  nostro network di relazioni e contatti- commenta Camilla Colucci, Ad di Circularity – “crediamo fortemente che anche tramite queste iniziative si possa generare un meccanismo virtuoso di competizione fra le imprese che vogliono (e debbono) diventare, nei fatti, la vera forza trainante per la transizione ecologicaNumerosi oltre che prestigiosi, come di consueto, i vari patrocini che accompagnano il progetto: Fondazione Cariplo, Camera di Commercio di Brescia, Agende 21 locali italiane, Alleanza per il clima, Anci Lombardia, Associazione Borghi autentici, Regione Lombardia (nell’ambito del protocollo “Sostenibilità in Lombardia”), Icesp, Asvis Alleanza per lo sviluppo sostenibile, Fondazione Futurae, Associazione Comuni Bresciani, Associazione comuni virtuosi, Allenza per la Generatività, Cogeme spa, Acque Bresciane Srl SB.Ognuno con le proprie specificità e competenze contribuisce a rendere il Premio ancora più autorevole sia in termini di efficacia che di diffusione. Non è un caso che tra le categorie previste, suddivise tra Enti pubblici e Aziende private, si sia cercato di coprire i settori più sensibili e aperti a processi innovativi, anche alla luce delle indicazioni europee e mondiali sempre più cogenti. In questo senso giunge da ultimo, ma non per importanza, la nuova collaborazione con Confartigianato Imprese sostenibili Brescia e Lombardia orientale che va ad integrare il già ricco parterre del premio insieme alla già citata Confapi Brescia, Confagricoltura Brescia, Confcooperative Brescia. Serve una strategia chiara per sostenere ed improntare un’economia climaticamente neutra ed efficiente sotto il profilo delle risorse, mantenendo la competitiva” sottolinea Eugenio Massetti, Presidente di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia- “In questa prospettiva Confartigianato ha colto la sfida affiancando gli imprenditori per accompagnarli nella transizione green e verso nuovi modelli di economia circolare. Si tratta di un dovere etico, ma è anche un vantaggio competitivo. Significa, infatti, rimanere al passo con le esigenze della finanza, del mercato e delle nuove catene del valore e i nostri imprenditori stanno diventando sempre più consapevoli di queste opportunità”. Discorso a parte vale per BTL altro sponsor a metà tra il tecnico e l’Istituzionale. La Banca del Territorio Lombardo infatti andrà a premiare la sezione di Confcooperative Brescia nella sezione delle menzioni: “Siamo particolarmente lieti – le parole del DG di BTL Matteo De Maio – di essere tra i partner del Premio di eccellenza organizzato da Fondazione Cogeme ETS, che rappresenta un ulteriore passo in avanti nella collaborazione tra le due realtà. Lo siamo particolarmente in qualità di sostenitori del premio Confcooperative Brescia, dedicato al Mondo della cooperazione e del Terzo Settore, che intende dare evidenza a realtà e progetti che sono coerenti con la nostra natura cooperativa”. Alla conferenza stampa di lancio era presente Luigi di Marco, Segreteria generale dell’Asvis, il quale ha sottolineato come “insieme altri Paesi dell’UE nel nuovo piano per l’economia circolare dobbiamo progredire verso un modello di sviluppo che restituisca al pianeta più risorse di quelle che preleviamo. Può sembrare un’utopia, ma di fatto è una necessità, poiché un futuro sostenibile dipende da questo sforzo. Più saremo capaci di accelerare in questa direzione, più saremo economicamente competitivi con beneficio per l’ambiente e per i nostri bisogni sociali”.

Di seguito i dettagli del Premio:

Finalità e partecipazione

Il Premio di eccellenza nazionale “Verso un’economia circolare” nasce e si sviluppa negli anni con l’obiettivo di diffondere la conoscenza di buona pratiche di sostenibilità oltre che valorizzare quanto già di positivo si sta facendo a livello di sistema pubblico e privato.

La partecipazione al Premio di eccellenza nazionale “Verso un’economia circolare” è libera e gratuita. Due sono gli ambiti previsti, ovvero gli Enti locali e il mondo dell’impresa. Possono dunque partecipare i Comuni, le Città metropolitane, le Aziende micro, piccole, medie e grandi, le Startup e le Cooperative purché rispettino i requisiti previsti dal Bando.

Nello specifico, verranno prese in considerazione le candidature di quelle realtà che negli anni 2022-2023 abbiano realizzato, avviato, o anche solo approvato ed autorizzato progetti, attività e/o servizi riferibili agli Obiettivi di sviluppo sostenibile 2030 dell’ONU.

Categorie:

  1. Enti locali
    – categoria 1: comuni fino a 30.000 abitanti
    – categoria 2: comuni oltre 30.000 abitanti
  2. Mondo dell’impresa
    – categoria 1: fatturato fino a 30 milioni
    – categoria 2: fatturato oltre i 30 milioni

Menzioni:

– Premio Confcooperative Brescia, dedicato al Mondo della cooperazione e del Terzo Settore Il premio vede la collaborazione e il sostegno di BTL – Banca del Territorio Lombardo

– Premio Confagricoltura Brescia, dedicato al Mondo dell’agricoltura

– Premio Confapi Brescia, dedicato al Mondo delle PMI

– Premio Confartigianato imprese Brescia e Lombardia Orientale, dedicato all’artigianato e alle micro e piccole imprese

Modalità di partecipazione

Il termine per la presentazione delle candidature è mercoledì 23 novembre 2023. Fatta eccezione per successive proroghe che verranno comunicate.

Per candidarsi è necessario compilare in digitale la “scheda di partecipazione” con tutte le informazioni richieste per presentare la propria realtà e descrivere al meglio il proprio progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *