Giugno 25, 2024

Views: 17

La Giornata del Ringraziamento di Coldiretti Brescia ha colorato di giallo il centro di Torbole Casaglia, con la tradizionale sfilata degli oltre 150 mezzi agricoli, gli importanti momenti di preghiera e di riflessione, il mercato di Campagna Amica e un ritrovato clima di festa per tutto il mondo agricolo provinciale. Questa mattina, domenica 12 novembre, nella grande piazza del comune bresciano, si è svolta la conclusione di una settimana ricca di iniziative dedicate alla giornata del Ringraziamento – dallo spettacolo promosso da Coldiretti Brescia e realizzato dal gruppo teatrale Manicomics Teatre dedicato ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Torbole Casaglia,  presentazione dell’Annata Agraria 2022-2023 – per tornare a celebrare sul territorio una ricorrenza storicamente cara al mondo di Coldiretti.

“Oggi abbiamo modo di ringraziare per la 73ima volta la nostra terra per i frutti che ci dona e di chiedere la benedizione per la nuova annata – afferma la presidente di Coldiretti Brescia Laura Facchetti  – una giornata all’insegna della cooperazione in agricoltura riprendendo un tema che richiama perfettamente la nostra tradizione contadina di famiglia e di inclusione votata a prendersi cura l’uno dell’altro. Dobbiamo creare progetti che sostengano tutti coloro che sono ancora in grado di dare una valenza ad un prodotto della terra che ha un valore e una storia di tradizioni”.

La giornata si è aperta con la S. Messa presieduta dal vicario del Vescovo don Carlo Tartari con la presenza, tra gli altri, del presidente regionale di Coldiretti Gianfranco Comincioli, del presidente nazionale Ettore Prandini, del direttore Massimo Albano, del sindaco di Torbole Casaglia Roberta Sisti e di numerosi rappresentanti del direttivo di Coldiretti e delle istituzioni sia civili che militari.

“Il principio della fraternità in agricoltura è ancora più necessario nel contesto storico attuale, nel quale la cura condivisa del territorio, soprattutto di quello rurale, può prevenire disastri idrogeologici e facilitare un uso condiviso di beni come le risorse idriche, soprattutto nei periodi sempre più frequenti di siccità – interviene don Carlo Tartari   – la Giornata del Ringraziamento diventa occasione per lodare il Signore per il dono del fratello che condivide il nostro stesso lavoro, permettendo di vivere l’esperienza di comunità nell’attività agricola, non solo a livello familiare e aziendale, ma anche in tutto il tessuto sociale”

Dopo i ringraziamenti del sindaco di Torbole Casaglia a tutta la cittadinanza e a Coldiretti Brescia, le riflessioni del presidente nazionale Ettore Prandini: “per tutti gli agricoltori e per l’intera comunità, questa giornata è da sempre uno dei momenti più attesi dell’anno, è la giornata in cui rendiamo grazie al Signore per la terra e i suoi frutti. Voglio ringraziare agli imprenditori agricoli e le loro famiglie: con la presidente Laura Facchetti e il presidente regionale Gianfranco Comincioli, sempre attenti alle dinamiche del territorio, continueremo a lavorare insieme per il futuro della nostra agricoltura”.

Al termine della giornata il passaggio di testimone da parte del presidente di sezione di Torbole Casaglia ai rappresentati della Vallecamonica dove nel 2024 si terrà la giornata provinciale del Ringraziamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *