Giugno 25, 2024
Visite guidate, atelier e attività fino a tardi nei Musei della Città

Views: 6

L’estate è alle porte e Fondazione Brescia Musei presenta il ricco programma di iniziative connesse ai percorsi museali e alle mostre temporanee allestite nelle sedi museali cittadine, ideate da giugno a settembre e rivolte a tutti i pubblici.

A partire proprio dal 1° giugno, e fino al 30 settembre, cambia l’orario di chiusura di tutte le sedi museali gestite dalla Fondazione Brescia Musei, che resteranno aperte fino alle ore 19 (ultimo ingresso alle ore 18.15) per facilitare la visita alle Collezioni della città nelle ore più piacevoli delle lunghe serate estive.

Alla luce del grande successo di pubblico che le mostre del Brescia Photo Festival stanno riscuotendo, Fondazione Brescia Musei ha deciso la proroga al 25 agosto per le esposizioni di Franco Fontana. Colore e Maurizio Galimberti. Brescia, Piazza Loggia 1974. Un mese in più per i cittadini bresciani e per i molti turisti, per godere dei due progetti esposti al Museo di Santa Giulia, che con la mostra Gabriele Micalizzi. Legacy. Materia-Storia-Identità, visitabile fino al 1° settembre, costituiscono il nucleo della VII edizione del Brescia Photo Festival, dal titolo Testimoni, un termine che sottolinea la capacità dei fotografi di documentare il presente favorendo la lettura della nostra storia attraverso il racconto che gli artisti ne fanno traducendolo in opera d’arte che supera i confini del mezzo fotografico.

Molte anche le iniziative che Fondazione Brescia Musei propone per i diversi pubblici dei Musei, adulti e bambini, turisti e famiglie, nell’ambito delle attività di educazione al patrimonio.

Per tutta l’estate, ogni domenica alle 11, sarà possibile partecipare a una visita guidata per scoprire il ricco patrimonio custodito nei cinque musei della città, Passeggiando tra i capolavori – il Museo di Santa Giulia, la Pinacoteca Tosio Martinengo, il Museo del Risorgimento Leonessa d’Italia, il Museo delle Armi Luigi Marzoli e il complesso archeologico urbano più grande del nord Italia Brixia. Parco archeologico di Brescia romana – a cui si aggiungono due visite in lingua del progetto incroci, parte dell’offerta permanente che Brescia Musei mette a disposizione grazie alla propria rete di mediatori culturali originari di paesi diversi, nell’ottica di un Museo sempre più inclusivo.

Non mancheranno incontri con focus specifici, come per esempio la visita guidata a passo lento Vis à vis, in programma sabato 8 giugno presso la Pinacoteca Tosio Martinengo o l’Escape room Ora et Labora, in programma giovedì 20 giugno, e le visite guidate dedicate alle mostre allestite negli spazi museali gestiti da Fondazione Brescia Musei. Tutte le domeniche alle 15 sarà possibile prendere parte a un avvincente percorso attraverso le 122 immagini protagoniste della mostra Franco Fontana. Colore, opere che documentano la ricerca di Franco Fontana, che, con le sue serie tematiche, ha reso il colore attore e non mezzo per trasmettere un messaggio. Al termine, ogni percorso continuerà con una breve passeggiata alla mostra Maurizio Galimberti. Brescia, Piazza Loggia 1974, a cui saranno dedicate due visite guidate con narrazione, Pioveva quella mattina, sabato 15 giugno e domenica 7 luglio, un progetto realizzato in collaborazione con l’Associazione In cerca d’autore. Sempre alla memoria del 28 maggio 1974 sono dedicate le visite guidate e i supporti alla visita alla mostra Siamo Testimoni. Non perché c’eravamo ma perché non abbiamo mai smesso di esserci e che, per tutto il mese di giugno, ogni week end, sono organizzate presso l’Associazione Casa della Memoria, a Palazzo Martinengo delle Palle.

Tre gli appuntamenti previsti per la mostra Giuseppe Bergomi, l’artista bresciano a cui Fondazione Brescia Musei dedica una completa e aggiornata monografia negli spazi del rinnovato Grande Miglio all’interno del Castello di Brescia e nei chiostri del Museo di Santa Giulia, che aprirà al pubblico il prossimo 12 luglio, mentre il primo week end di giugno sarà dedicato alla presentazione della mostra Bruno Romeda. Le geometrie della materia, allestita nelle sale della Biblioteca comunale C. Ferrari di Sale Marasino, dove, domenica alle 16, si terrà una conferenza condotta dalla curatrice della mostra Elena Scuri, dal titolo Ripensare la Scultura. Vita e opere di Bruno Romeda.

Novità per l’estate 2024 è il progetto “Sport al Parco”, che Fondazione Brescia Musei propone insieme al Settore Partecipazione del Comune di Brescia, un’iniziativa che dal 3 giugno al 3 agosto, tutti i martedì e giovedì dalle 9 alle 10, animerà il Parco del Viridarium del Museo di Santa Giulia con lezioni aperte e gratuite di Tai Chi in Museo: pratiche d’armonia.L’anticapratica orientale, nota per le sue virtù terapeutiche, sarà abbinata a occasioni di conoscenza del patrimonio, nella convinzione che l’incontro con la storia, l’arte e la cultura sia portatore di un benessere profondo e rigenerante

Da non perdere il grande evento organizzato il 19 giugno dedicato al Maestro Emilio Isgrò, in collaborazione con Feralpi Group, in cui sarà presentato il suo ultimo libro edito da Morcelliana Intelligente ma non troppo, il film sulla sua vita, per la regia di Davide Bassanesi e, nella straordinaria cornice del Parco delle Sculture, lo spettacolo di Marco Paolini, La Fabbrica del Mondo.

Il 25 giugno invece, in occasione della speciale ricorrenza dell’iscrizione del sito “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C)” nella lista del Patrimonio Unesco, sarà possibile prendere parte a una serata esclusiva proprio nella splendida cornice del patrimonio mondiale della Città con laboratori e attività per adulti e bambini. Da segnare in agenda sono anche le iniziative che saranno organizzate durante il week end del 15 e 16 giugno in occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, presso Brixia. Parco archeologico di Brescia romana.

In abbinamento al ricco programma cinematografico de L’Eden d’estate Fondazione Brescia Musei propone un palinsesto di percorsi inediti in tutte e cinque le sedi museali, per farsi conquistare dalla bellezza delle Collezioni e del patrimonio culturale bresciano, al calar del sole. Un’occasione per appuntamenti all’insegna della cultura, che abbinano, per tema o affinità di contenuti, un incontro nei Musei nel tardo pomeriggio a una proiezione nel Parco del Viridarium, con una pausa tra i due momenti, da godere nell’affascinante dehors Stasera? Museo! Food & drinks allestito nella suggestiva cornice del Parco delle Sculture.

A completare l’offerta di We Love Castello inoltre Fondazione Brescia Musei propone un curioso programma di incontri per scoprire la storia e le bellezze della Rocca Cidnea, la sua storia e le sue complesse architetture, che accompagneranno i visitatori durante tutti i mesi estivi, che comprendono anche la possibilità di partecipare con gli amici a 4 zampe.

Per tutta l’estate infine Fondazione Brescia Musei offre un articolato cartellone di appuntamenti dedicati alle famiglie. Oltre ai Summer Camp, la proposta di edutainment tra i Musei Civici e il Castello di Brescia per bambini e ragazzi dai 6 anni per tutta la pausa estiva scolastica, non mancheranno atelier e laboratori per conoscere le mostre e il patrimonio culturale della città e prendere così parte a un viaggio affascinante per avvicinarsi all’arte, conoscere il lavoro di alcuni maestri contemporanei e del passato, sperimentare tecniche artistiche diverse, il tutto nelle straordinarie location del Museo di Santa Giulia, negli splendidi spazi all’aria aperta del Castello e le meravigliose sale della Pinacoteca Tosio Martinengo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *